La SEO, Search Engine Optimization, è lo strumento migliore per posizionarsi  nei più importanti motori di ricerca. Essere presente tra i primi posti dei motori di ricerca significa poter ottenere una grande visibilità a tutti coloro che  navigano in rete. E’ risaputo che di norma gli internauti si fermano ai primi dieci risultati  ignorando gli altri risulta quindi importante riuscire a portare il sito web il più vicino alla vetta ma questa non è un’operazione facile perché Google, come tutti gli altri motori, cerca di ottenere un internet di qualità andando a favorire i siti che possono contribuire alla creazione di un World Wide Web più utile penalizzando quelli con contenuti ed una grafica di scarso livello. Tutti coloro che  si occupano di posizionamento devono tenere presente che proprio nell’ottica del miglioramento dei contenuti in rete sono state create delle regole che devono essere seguite con precisione in modo da non incappare  in penalizzazione che può portare a seri problemi. Ma come funziona il posizionamento? L’ottimizzazione è un coacervo di tecniche che vanno a toccare tutti gli elementi del sito partendo dagli url con l’url optimization, la presenza di robot e sitemap per rendere le informazioni più accessibili agli spider e ai crowler, il code optimization per il codice, link optimization che va ad intervenire sui link, la seo copywriting per ottimizzare  i contenuti testuali, l’image optimization per intervenire sulle immagini ed infine la backlink optimization per ciò che concernono i link in arrivo. Vi sono quindi delle attività che devono essere messe in  atto per ottenere dei risultai  nel posizionamento partendo dall’ottimizzazione del codice sorgente fino alla creazione di backlink tramite i guest post e l’article marketing di alto livello. E’ bene tenere presente che non è sufficiente creare dei contenuti di ottima qualità ma è necessario fare attenzione anche nella scelta dei siti. La differenza sostanziale tra il SEM, Search Engine Marketing, e la SEO, Search Engine Optimization, sta negli  obiettivi che queste due differenti tecniche si pongono infatti nel primo caso si parla di un effetto a breve tempo con conversioni quasi immediate mentre la seconda ha un effetto più duraturo ma arrivano nel medio e lungo termine. Una caratteristica tipica dell’indicizzazione su Google è il Ranking che, seguendo una  vecchia regola di internet, basa molto del suo posizionamento sul contenuto e sui link che portano al sito anche se questo metodo di valutazioni ha visto molte modifiche nel tempo potenziando le caratteristiche originali. Il dominio è un punto caratterizzante di un sito internet quindi è normale che ricopre un peso importante nel suo posizionamento sui motori di ricerca. Questo diventa quindi un fattore essenziale per avere una buona indicizzazione perché vengono valutati sia l’anzianità del dominio sia le parole chiave presenti in esso. La SEO è un punto irrinunciabile per la creazione di un’azienda di successo perché più utenti il sito riuscirà ad attirare maggiori sono le possibilità che vi sia una conversione e quindi un ritorno dal punto di vista economico. L’ottimizzazione dei motori di ricerca è un’operazione tanto importante quanto  delicato.